La prima crostata non si scorda mai…


Ebbenesì, non avevo mai fatto una crostata in vita mia… “Che delusione!” penserete… E magari smetterete di leggere i miei post… Come darvi torto? Una che scrive di cucina e non ha mai fatto una crostata! Perdonatemi… Il fatto è che qualche anno fa (molti, a dire il vero) avevo provato a fare delle crostate con la marmellata, utilizzando la pasta frolla surgelata già pronta, ma si erano rivelate un totale fallimento! Di conseguenza, avevo gettato la spugna e mi ero ripromessa che mai e mai più avrei ritentato una simile idiozia!

Domenica, però, mossa da un’improvvisa voglia di cucinare una torta cioccolatosa (diversa dalla torta ciocco-ricotta di cui già vi avevo parlato), mi è caduto l’occhio su un ritaglio di giornale: una bella crostata ripiena di tanta golosa crema al cioccolato, sopra la quale erano delicatamente adagiati dei rossissimi lamponi, spolverati da un soffio di zucchero a velo! Ovvio, a casa non avevo lamponi, né fragole (divorate egoisticamente a pranzo, senza pensare che mi potrebbero essere state utili dopo… perché mai?!?), ma ho comunque deciso che mi sarei accontentata di cucinare una deliziosa crostata al cioccolato, o almeno di provarci…

Come potrete vedere (anzi, non lo vedete, visto che ho sapientemente centrato la foto in modo che non sia così evidente), la torta non è venuta affatto bella, nemmeno lontanamente simile a quella della foto nel ritaglio di giornale… Ma vi posso assicurare che era talmente buona che nel giro di mezza giornata non ne sono rimaste nemmeno le briciole! Per non parlare del profumo di cioccolato che si è sparso per casa…

Quindi provatela! Se ce l’ho fatta io, ce la potete sicuramente fare anche voi!

20130421-231825.jpg

………………………..

Crostata al cioccolato

Per preparare una crostata occorrono:
150 grammi di farina
80 grammi di burro
40 grammi di zucchero
un tuorlo
un uovo intero
150 grammi di cioccolato fondente
100 ml di panna fresca da montare
(io ho utilizzato la panna già zuccherata, altrimenti aggiungete 30 grammi di zucchero)
un pizzico di sale

Togliete dal frigo il burro una mezz’oretta abbondante prima di iniziare a preparare la torta: in questo modo sarà più morbido. Amalgamatelo quindi con lo zucchero, finché ne risulterà una crema morbida e dalla consistenza omogenea.
Aggiungete quindi il tuorlo e un pizzico di sale e mescolate bene. Poco alla volta, incorporate al farina setacciata. Cercate, per quanto possibile, di mescolare con il cucchiaio: impastando con le mani, infatti, il calore corporeo riscalderebbe troppo il burro facendolo sciogliere e rendendo così l’impasto troppo appiccicoso.
In alternativa, se avete un buon robot da cucina o, meglio ancora, una macchina impastatrice, buttate tutto dentro alla rinfusa e lasciate la parte faticosa alla macchina!
Non appena avrete ottenuto una palla di pasta frolla liscia ed omogenea, avvolgetela nella pellicola trasparente e lasciate riposare in frigorifero per almeno mezz’ora.
Nel frattempo, sbriciolate il cioccolato fondente e scioglietelo a bagnomaria, incorporando poco alla volta la panna. Togliete quindi dal fuoco e aspettate che la crema così ottenuta si intiepidisca. Aggiungete quindi l’uovo e mescolate bene.
Togliete dal frigorifero la pasta frolla e stendetela con l’aiuto del mattarello su un foglio di carta da forno (trucchetto per poi sollevarla più facilmente dal piano di lavoro!). Stendete quindi la carta da forno con la pasta frolla su una teglia rotonda e bucherellate la superficie. Coprite quindi con un altro foglio di carta da forno e successivamente con dei fagioli secchi o del riso e cuocete per 40 minuti a 180 gradi in forno non ventilato. State comunque molto attenti perché i tempi di cottura variano molto da forno a forno: nella ricetta originale infatti erano indicati solo 15 minuti. Estraete quindi dal forno e togliete quindi il riso e la carta da forno appoggiata sopra la pasta frolla. Riempite il guscio di frolla così ottenuto con la crema al cioccolato, cercando di livellarla il più possibile. Infornate infine per altri 20 minuti. Al termine, lasciate raffreddare e successivamente riponete in frigo per almeno un’ora.

Non è una torta veloce, ma vi assicuro che merita tutta questa attesa!

20130502-222804.jpg

Con questa ricetta, partecipo al contest Torte di Compleanno di Dolci Ricette:

raccolta_torte

Con questa ricetta partecipo inoltre al contest di Una Fetta Di Paradiso I love Pie:

gaah-i-love-pie

Advertisements

8 thoughts on “La prima crostata non si scorda mai…

  1. Pingback: Raccolta Ricette di DolciRicette: ci sono anch’io! | cookinlove

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...