Ricetta svuota-frigo a basso tasso di impegno: torta salata con zucchine e pancetta


E’ un bel po’ che non pubblico ricette… le grandi abbuffate delle feste mi hanno lasciato con qualche chilo in più e, di conseguenza, una gran voglia di cibi semplici, leggeri e che non richiedano tanto tempo nella preparazione.
Tra i miei piatti preferiti, quando ho poco tempo e poca voglia di mettermi ai fornelli, ci sono le torte salate con una base di pasta sfoglia (che compro al supermercato e tengo sempre pronta in frigo). Spesso, tra l’altro, possono essere anche un buon metodo per svuotare il frigorifero!

……………………………….

Torta salata con zucchine e pancetta:

Per preparare una torta salata per 6 persone occorrono:
un rotolo di pasta sfoglia pronta, meglio se già rotonda
una fetta di pancetta spessa (meglio se affumicata)
un paio di zucchine medie
un uovo
50 grammi di parmigiano reggiano grattugiato
100 grammi di formaggio Asiago (o fontina)
sale q.b.
pepe q.b.
olio evo q.b.

Lavate le zucchine e tagliatele a dadini di circa un centimetro di lato. Fatele cuocere in padella con un paio di cucchiai di olio evo, dopo aver aggiustato di sale e pepe a piacere. In alternativa, per rimanere più leggeri, potete anche grigliarle. Nel frattempo, tagliate la pancetta ed il formaggio Asiago a cubetti.
Disponete la pasta sfoglia sulla tortiera e bucherellatene il fondo (in questo modo, durante la cottura, non si gonfierà eccessivamente). Versateci dentro i cubetti di pancetta e di Asiago e le zucchine.
Sbattete un uovo ed amalgamatelo bene con il parmigiano grattugiato, quindi versatelo all’interno della torta.
Infornate quindi a 180° per 25-30 minuti. Lasciatela intiepidire e servitela.
Adoro questa torta salata sia come secondo sia come antipasto!

Buon appetito!

Frequently Asked Recipes: i miei mini croissant allo speck!


Eccomi!!! Ci sono riuscita! Ho capito come si fa a ri-bloggare un vecchio post… Evviva!
Un piccolo passo per il mio blog, un passo insignificante per il mondo del web, suppongo…

Eccomi quindi a riproporvi la ricetta dei miei mini-croissant allo speck. Quando ho visto il contest di Cle sulle Frequently Asked Recipes, non ho potuto fare a meno di pensare immediatamente alla ricetta dei miei stuzzichini di pasta sfoglia, che in molte amiche mi hanno chiesto!
Perché quindi non ricondividere queste sfiziosità con voi? Basta un triangolino di pasta sfoglia, una fettina di speck (meglio se appena affettato) ed un cubetto di fontina (o Asiago o un altro formaggio fondente)! Niente di più semplice!

Vi va di provarli? Cliccate qui sotto!

>>> Mini croissant allo speck: se non è divertente, non è un happy hour! <<<

20130218-110253

Con questa ricetta partecipo al contest “FAR: Frequently Asked Recipes” di Ma Che Bontà:

contest

La rata-quiche: torta salata alle verdure!


Avete tutti visto Ratatouille? Personalmente, è uno dei miei film preferiti. Non solo perché parla di cucina (che è una delle mie più grandi passioni), ma anche per il messaggio che trasmette. Qualsiasi sia il tuo sogno, nonostante sembri irraggiungibile, nonostante gli altri non credano in te, lotta per realizzarlo: prima o poi arriverai a toccarlo. E se magari forse lo sfiorerai appena, avrai comunque fatto ciò che ti rende felice!
Una delle scene più commoventi è certamente quella in cui il critico culinario Anton Ego, ospite nel ristorante dove “lavora” il topolino Rémy, assaggia la ratatouille e si commuove, ricordando la propria infanzia. Una delle esperienze più belle legate al cibo è infatti il ricordo dei sapori legati al passato e ai momenti felici!

 

Come per Anton Ego, anche per me la ratatouille è un ricordo della mia infanzia. Come per la maggior parte dei bambini, non andavo pazza per le verdure. La mia mamma quindi spesso mi preparava la ratatouille e io mi lasciavo affascinare da quell’insieme di colori e sapori!

La ricetta che vi ripropongo risale a quest’estate: di ritorno da un fortunato “raccolto” nell’orto, ho creato una mia versione speciale della ratatouille. Anziché cucinare tutto in padella, ho cucinato le verdure in una torta salata. E’ così nata la rata-quiche! Ecco come ho fatto!

IMG_5437

……………………………

Rata-quiche: torta salata alle verdure

Per preparare una torta servono:
1 rotolo di pasta sfoglia già stesa
una melanzana di media grandezza
un peperone
una decina di pomodorini
una zucchina
1 uovo
100 grammi di parmigiano reggiano grattugiato

Lavate tutte le verdure e tagliatele a cubetti di 1,5 cm circa. Tagliate i pomodorini in quattro spicchi (ho scelto i pomodorini anziché i pomodori perché rilasciano meno acqua in cottura). Stendete la pasta sfoglia in una tortiera e versateci sopra tutte le verdure.
Sbattete quindi l’uovo intero e unitevi il parmigiano grattugiato. Versate il composto sulla torta, cercando di distribuirlo uniformemente, e infornate a 200 gradi per 30 minuti.

Già pronto! Buon appetito!

IMG_5436

Con questa ricetta partecipo al contest “Melanzane” di Ostriche:

firqfgq

Semplici e veloci: fagottini piccanti al formaggio!


Dopo avervi presentato i miei riccioli di sfoglia alle erbette e i mini-croissant allo speck, eccomi qui con un’altra ricettina veloce veloce per stupire i vostri ospiti nell’ora dell’aperitivo. Come al solito, l’idea furba per ridurre i tempi è tenere sempre in frigorifero una bella confezione di pasta sfoglia già pronta: per chi come me lavora, è una vera manna dal cielo!
Gli ingredienti poi sono tutti dettati dalla fantasia, ma soprattutto da ciò che avete già nel frigorifero! Nel giro di 30 minuti (garantito!) riuscirete a preparare per i vostri ospiti degli invitanti fagottini piccanti!

20130612-131337.jpg

………………………….

Fagottini piccanti al formaggio

Per preparare una ventina di fagottini occorrono:
una confezione di pasta sfoglia rettangolare già stesa (oppure, se siete bravi e avete tempo, preparatene un bel rettangolo di 30×20 cm circa)
un etto di formaggio Asiago o fontina
peperoncino in polvere q.b.
semi di sesamo q.b.
un uovo o un paio di cucchiai di latte

Tagliate la pasta sfoglia a rettangoli di circa 5×7 centimetri. Su ciascuno, posizionate un cubetto di formaggio di un centimetro circa. A piacere, spolverizzate con poco peperoncino in polvere (abbondate, se volete dei fagottini più piccanti). Richiudete la pasta sfoglia, bagnandone i bordi con un po’ di uovo sbattuto (o latte o acqua) per farli aderire meglio. Se volete dare un tocco in più alla ricetta, bagnate leggermente anche la superficie dei fagottini con l’uovo o il latte e spargete qualche semino di sesamo.
Infornate nel forno già caldo a 220° per una quindicina di minuti, o perlomeno finché vedrete che diventano dorati.

Serviteli appena tiepidi, accompagnandoli con un buon bicchiere di prosecco o uno spritz!

Riccioli di sfoglia alle erbette: l’appetizer creativo!


Vi ricordate dei miei mini croissant di pasta sfoglia allo speck?
Anche per questa ricetta, l’ispirazione mi è venuta direttamente al supermercato, di fronte al banco frigo! Mi sono fatta incuriosire dalle mini-porzioni di Philadelphia Fantasie e ho pensato di abbinarle alla mia tanto amata pasta sfoglia già pronta… Perdonatemi, non sono una cuoca, ma semplicemente un’appassionata di cucina e poi… anche il pluripremiato Gordon Ramsey ha ammesso di utilizzarla!
Per la serie poca-spesa-tanta-resa, quindi, ecco un’altra idea super veloce per preparare un gustoso stuzzichino da accompagnare all’aperitivo! Per chi, come me, litiga in continuazione con il tempo!

20130223-094530

………………………………………………………….

Riccioli di sfoglia alle erbette:

Per preparare una ventina di riccioli di sfoglia occorrono:
1 confezione di pasta sfoglia pronta rettangolare (è sicuramente il metodo più veloce e sicuro)
1 confezione da 9 mono-porzioni di Philadelphia alle erbette

Il procedimento è estremamente semplice e veloce. Quindi, innanzitutto, accendete il forno a 180° così al termine della preparazione sarà già caldo.
Aprite le mini-porzioni di Philadelphia e ammorbidite il formaggio in una piccola terrina. Stendete quindi la pasta sfoglia e spalmate il Philadelphia su tutta la superficie della pasta sfoglia. Tagliate il rotolino a fette dello spessore di circa 1,5 cm. Utilizzate un coltello molto affilato e cercate di non premere troppo, altrimenti la pasta sfoglia sarà schiacciata. Adagiate i rotolini sulla leccarda del forno (se preferite, dopo avervi appoggiato anche un foglio di carta da forno, così da non dover poi lavare la leccarda), infornate e cucinate per 20 minuti circa o comunque quando iniziano a diventare gonfi e dorati.
Sfornate e lasciate raffreddare. Prima di servirli, se preferite, potete nuovamente riscaldarli un pochino nel forno.

Già fatto! Avete visto con che velocità siamo riuscite a creare il nostro appetizer creativo?

Mini croissant allo speck: se non è divertente, non è un happy hour!


Ogni volta che sono invitata a cena, di fronte alle mille idee originali delle mie amiche su come presentare i loro piatti, mi ritrovo sempre rammaricarmi della mia scarsa fantasia in cucina. Perché non ci ho pensato anch’io?!? Eh sì, essendo sempre molto di fretta, spesso, quando organizzo una cena, mi soffermo a pensare a cosa vorrei preparare, dimenticandomi del come. Va quindi a finire che, sebbene mi senta abbastanza sicura sulla bontà (o almeno sulla commestibilità) di ciò che preparo, mi deprimo terribilmente di fronte all’abilita delle mie amiche nel preparare piatti gradevoli non solo al palato, ma anche alla vista!

A volte però basterebbe davvero poco per inventare qualcosa di simpatico da presentare ai propri ospiti. Ecco un’idea semplice per accompagnare l’aperitivo!

Per il veglione di fine anno, organizzato a casa di amici, mi è toccata l’incombenza di preparare degli stuzzichini da sgranocchiare con l’aperitivo. Ahimè, il mio punto debole! Avendo pochissimo tempo a disposizione, sono corsa al supermercato senza un’idea precisa e, davanti agli scaffali, ho cercato su due piedi di farmi venire in mente qualcosa… d’improvviso, l’illuminazione: dei mini croissant allo speck! Soluzione simpatica e divertente, ma di veloce realizzazione!

……………………………………………….

Mini croissant con speck e fontina:

Per preparare una ventina di croissant occorrono:
1 confezione di pasta sfoglia già pronta rettangolare (se avete fretta, altrimenti preparate un rettangolo di pasta sfoglia fatta in casa!)
5 fette di speck tagliate sottili
30 grammi di fontina, caciotta o formaggio che fonde

Tagliate la pasta sfoglia in modo da formare dei triangoli isosceli di base 4 cm ed altezza 6-7 cm circa.
Tagliare le fette di speck in 4 parti e adagiare una fettina su ciascun triangolino. Appoggiate sulla base del triangolo anche un cubetto di formaggio.
Arrotolate il triangolo partendo dalla base e, una volta arrivati in punta, arricciate i due lati per andare a creare la caratteristica forma del croissant.
Adagiate i mini croissant sulla leccarda ricoperta di carta da forno e cuocete nel forno ventilato 220° per 20 minuti circa. A cottura ultimata, lasciate raffreddare fuori dal forno e servire i croissant ancora tiepidi.