Torta in tazza al cioccolato: una bontà… “esplosiva”!


Questa ricetta la devo alla simpaticissima Iaia. Per chi non la conoscesse, sto parlando dell’autrice del blog Gikitchen. Tempo fa vi ho parlato del suo libro: “Le ricette di Maghetta Streghetta”. Oltre ad essere una bravissima blogger (anche se lei lo negherà sempre), le sue ricette sono spesso per me fonte di ispirazione. Quella che vi propongo oggi è la rivisitazione della sua torta al cioccolato in tazza da preparare nel microonde.

In realtà, la torta non è realmente esplosa, ma è comunque fuoriuscita leggermente dalla tazza, creando un pittoresco effetto. A mio avviso, è una ricetta perfetta da preparare con i bambini: veloce e scenografica!
Mentre la ricetta originale era prevista per una sola mug grande, io l’ho divisa in due porzioni più piccole, per non esagerare!

Ecco come l’ho preparata!

…………………………….

Torta “esplosiva” in tazza al cioccolato

Per preparare due mug non molto grandi vi servono:
4 cucchiai di farina 00
4 cucchiai di zucchero
3 cucchiai di cacao amaro in polvere
3 cucchiai di olio di mais
un uovo
un cucchiaino di lievito
una bustina di vanillina

In una ciotolina a parte, mescolate tutti gli ingredienti secchi: farina, cacao e lievito setacciati, zucchero e vanillina. Unite quindi l’uovo e sbattete energicamente, finché non avrete ottenuto un composto omogeneo. Aggiungete quindi l’olio e mescolate finché non si sarà perfettamente amalgamato.
Riempite le mug per meno della metà della loro capienza (fidatevi, l’impasto crescerà) e mettetele nel microonde a 850W per 2 minuti e mezzo, prolungando la cottura per un’altra trentina di secondi al massimo, qualora le “torte” risultassero ancora crude.

Non sono delle tortine simpatiche? E pure molto molto buone!

Vi piacciono le torte al cioccolato? Non avete che l’imbarazzo della scelta, con i miei tortini dal cuore fondente, la torta al cioccolato dal Sud-Tirol o i muffin al cioccolato e nocciole!

IMG_5662 img_5834 20130228-202916

Annunci

L’ennesima torta al cioccolato… questa volta dal Süd Tirol


Lo facevo anche prima, ma da quando mi sono buttata in questa nuova avventura del blog, ogni scusa è buona per trovare nuove ricette… Le cerco ovunque: internet, riviste, libri, ma soprattutto le chiedo ad amici e conoscenti!
E chi mi conosce sa che un piccolo regalo a costo zero è sicuramente una nuova ricetta.

Questa è infatti la storia di questa torta. La ricetta mi è stata portata in dono dai miei genitori, che la scorsa estate sono stati in vacanza nell’Alto Adige. Ogni mattina lo chef preparava delle torte deliziose, ma quella che più ha colpito mia madre era questa torta al cioccolato. Non si è fatta molti problemi e ha chiesto allo chef la ricetta. Dopo molte insistenze, il cuoco ha ceduto e ha rivelato i segreti della sua deliziosa torta al cioccolato!

Eccomi qui a raccontarvi quindi come si prepara!

IMG_5826

…………………………………………..

Torta al cioccolato del Süd Tirol

Per preparare la torta occorrono:
3 uova intere
125 grammi di zucchero
125 ml di panna agra (panna acida)
125 grammi di Nesquik
125 grammi di farina
125 grammi di mandorle
mezzo bicchierino di olio di semi
1 bustina di zucchero vanigliato
1 bustina di lievito per dolci
1 pizzico di sale

Sbattete le uova con lo zucchero. Incorporate la panna agra (la trovate senza problemi nei grandi supermercati). Quindi, sempre setacciandoli, unite il Nesquik e la farina. Tritate le mandorle grossolanamente ed incorporatele al composto. Se invece preferite non sentire i pezzettoni di mandorla nella torta, mettetele nel mixer e tritatele fino a ridurle in una polvere sottile, a voi la scelta.
Molto delicatamente, aggiungete quindi, poco alla volta, l’olio di semi e mescolate, finché non avrete ottenuto un composto uniforme. Per finire, incorporate lo zucchero vanigliato, il lievito per dolci e un pizzico di sale.
Cuocete a 170 gradi per 50 minuti nel forno ben caldo. Io ho utilizzato la funzione ventilata.

La vostra torta dal Süd Tirol è pronta sulle vostre tavole! Vi piace?

img_5834

Se amate le torte al cioccolato, vi consiglio di provare anche quella proposta da Valentina nel suo blog Cucina & Cantina. Partecipo al suo giveaway per i 5 anni del blog. Auguri!

Stampa

Con questa torta partecipo anche al contest “La torta della domenica” di Le cosine buone:

mybannermaker_banner-1

Esperimenti in cucina: risotto al basilico e limone!


In occasione della cena al Ristorante La Montecchia in occasione del matrimonio dei miei amici, ho potuto assaggiare un superbo risotto al basilico, con cardamomo e limone candito di Sorrento.
Di un colore verde acceso, era una delizia non solo agli occhi, ma soprattutto al palato: il suo gusto intenso ma delicato coniugava alla perfezione la freschezza del basilico con la dolcezza del limone candito.

Ben conscia che qualsiasi tentativo di imitare un piatto nato dalla maestria di uno chef stellato sarebbe stato impossibile, ho cercato di rielaborare una mia versione personale rivisitata, senza limone candito e senza cardamomo.
Anche se forse migliorabile, il risultato è stato soddisfacente!

Ecco come ho fatto!

IMG_5655

………………………………

Risotto al basilico e limone

Per 4 persone occorrono:
320 grammi di riso
250 ml di brodo vegetale
mezzo bicchiere di vino bianco
un limone non molto grande
20-30 foglie di basilico fresco
un quarto di cipolla non troppo grande
olio extravergine d’oliva q.b.

Lavate le foglie di basilico e mettetele in una ciotola con acqua e ghiaccio, per non farle annerire.
Pulite e sminuzzate la cipolla. Fatela quindi soffriggere con un filo di olio extravergine d’oliva. Aggiungete il riso e fatelo tostare per un paio di minuti.
Pelate a vivo gli spicchi del limone e versateli nella pentola, assieme al riso. Se avete un limone non trattato, aggiungete anche la buccia grattugiata (solo la parte gialla), altrimenti fate senza.
Portate quindi il riso a cottura, aggiungendo di volta in volta il brodo vegetale caldo e mezzo bicchiere di vino bianco a metà cottura.
Quando il riso sarà ormai cotto, sminuzzate le foglie di basilico ed aggiungetele al risotto. Mantecate quindi con un paio di riccioli di burro e servite!
Sentito che profumino?

Con questa ricetta partecipo al contest “Spezie ed erbe aromatiche” di La Stufa Economica. Grazie Marika per l’invito!

banner-1

Ti piacciono i risotti? Prova anche il mio risotto agli asparagi DOP o il risotto con fragole e gamberi. Oppure un esotico riso venere con zucchine e gamberetti!

20130515-134820.jpgIMG_3907[1]20130807-102619

Pasta zucchine & pancetta: per cuochi in crisi di ispirazione!


Durante l’estate, spesso la pigrizia la fa da padrona e non mi piace spendere parecchio tempo ai fornelli. Il mio frigorifero è però sempre provvisto di alcuni ingredienti “passe-partout” che posso utilizzare trasversalmente per diverse tipologie di piatti, come ad esempio frutta e verdura fresche di stagione.

Qualche giorno fa, in mancanza di ispirazione, come molte volte ho aperto il frigo e ho cercato di pensare a qualcosa di commestibile che potevo preparare con ciò che avevo a casa (ve l’ho detto che sono pigra, no? Perfino andare al supermercato è terribilmente impegnativo e cerco di farlo il meno spesso possibile…)! Ecco che i miei occhi puntano un bel po’ di zucchine: l’orto quest’anno è stato parecchio generoso! Poi vedo una fetta grossa di pancetta: anche questa può essere buona… Potrei preparare una pasta!
Ecco quindi che cosa ho preparato per pranzo!

20130717-132726.jpg

………………………………..

Pasta zucchine e pancetta

Per 4 persone occorrono:
due zucchine medie non troppo mature
una fetta di pancetta (meglio se affumicata) spessa
olio extravergine di oliva q.b.
sale q.b.
pepe q.b.
250 grammi di tagliatelle o strozzapreti

Lavate le zucchine e tagliatele a cubetti di circa 1,5 centimetri di lato. Mettetele in una padella, salate e pepate a piacimento e versate un filo di olio di oliva. Cuocete a fuoco medio con il coperchio per una decina di minuti o comunque finché non saranno morbide. Non aggiungete acqua o altro olio: tenendo la pentola coperta, le zucchine rilasceranno la loro acqua e si cuoceranno con essa.
Nel frattempo, tagliate la pancetta a cubetti. Volete fare prima? Comprate una confezione di pancetta a cubetti! Aggiungete la pancetta alle zucchine solo pochi minuti prima che sia cotta la pasta, altrimenti diventerà troppo dura.
Cuocete la pasta in abbondante acqua salata bollente e scolatela. Fate quindi saltare nella padella con le zucchine e la pancetta.
Il vostro primo piatto “di emergenza” da preparare quando siete in crisi di ispirazione (o semplicemente pigri) è già pronto!

Buon appetito!

20130717-132737.jpg

Muffin alle mele, per sfuggire ad una giornata piovosa…


E’ da un po’ che non pubblico ricette… a dire il vero è da un po’ che non ho il tempo per mettermi a sperimentare ai fornelli! Sabato pomeriggio però le pessime condizioni meteo mi hanno bloccato a casa e quindi ne ho approfittato per provare una ricetta che avevo in mente da un po’: i muffin alle mele! Quello che vi propongo è un mix di varie ricette trovate in alcuni blog e libri di cucina. Ho deciso di creare qualcosa di originale e di mio…. Solitamente mi diverte vedere cosa ne esce e, nel caso in cui il risultato sia buono, è un motivo in più per essere soddisfatta del mio esperimento, non trovate?

Ecco quindi la ricetta dei miei muffin alle mele, gli originali!

20130526-200142.jpg

………………………….

Muffin alle mele aromatizzate

Per preparare 8 muffin di medie dimensioni servono:
2 uova
60 ml di olio di semi
200 ml di latte
250 grammi di farina
200 grammi di zucchero (+2 cucchiai per cucinare le mele)
1 bustina lievito
2 mele non molto grandi
2 cucchiai di zucchero
1 bicchierino di liquore (brandy)

Innanzitutto pelate le mele e tagliatele a cubetti di circa 1 cm di lato. Mettete i cubetti in una padella antiaderente e spolverizzateli con 2 cucchiai abbondanti di zucchero. Scaldate per un paio di minuti a fiamma vivace, quindi versate un bicchierino di liquore e fate sfumare. Cuocete quindi per altri 7-8 minuti, finché le mele non saranno belle morbide.
Preparate quindi l’impasto per i muffin. In una ciotola, mescolate i 200 grammi di zucchero, la farina ed il lievito setacciati. In un’altra, sbattete i tuorli ed aggiungete prima il latte e successivamente l’olio. Incorporate quindi la miscela di zucchero, lievito e farina al composto liquido e mescolate fino ad ottenere una crema densa e senza grumi. Montate quindi a neve ferma gli albumi ed amalgamateli all’impasto, lentamente, mescolando sempre dal basso verso l’alto. Aggiungete infine le mele, date un’ultima mescolata e versate quindi negli stampini per i muffin. Io, anche se utilizzo quelli in silicone, li imburro sempre un pochino, in modo che sia più facile poi estrarli dagli stampini.
Cuocete nel forno già caldo a 220° per una ventina di minuti. Ho notato che i tempi di cottura variano molto da forno a forno e soprattutto a seconda della grandezza degli stampini per muffin, quindi fate sempre la prova dello stuzzicadenti prima di sfornarli.
Io li ho assaggiati ancora tiepidi: sono buonissimi!

Buon appetito e… speriamo che esca di nuovo il sole!

20130526-200200.jpg

20130527-225115.jpg

Con questa ricetta partecipo al contest La magia dei dolcetti di Le cosine buone:

mybannermaker_banner-13