Felicità è una crostata alla marmellata!


Come ogni venerdì, anche stamattina ho incontrato i miei colleghi per la colazione prima di salire in ufficio…
E cosa c’è di meglio che iniziare l’ultimo giorno della settimana con un dolce spuntino? Meglio ancora se si tratta di una fetta di crostata artigianale!
TGIF (Thank God It’s Friday)!

20130226-233356

Muffin: mission impossible?


Eh sì, dopo svariati tentativi dagli esiti fallimentari, eccomi qui a gridare “Si… Può… Fareeee!” come il dottor Frankenstein nel film Frankenstein Junior!

Ebbenesì, sono finalmente riuscita a sfornare dei muffin senza ridurli in briciole! Proprio così: fino ad oggi i miei tentativi erano miseramente falliti in un mucchietto di briciole inutilizzabili… (le ho mangiate poi, eh? Mica butto via tutto quel bendidio!!). Quale fosse poi la causa di tali insuccessi, onestamente non l’ho mai capito; so solo che “magicamente”, ieri sono riuscita nell’intento di sfornare i dolcetti preferiti dal mio ragazzo, che (candidamente ed assolutamente senza alcun secondo fine) non ha esitato a farmi sapere che aveva assaggiato “i muffin alla marmellata che servono in quel tale bar… buonissssssimi!”

Domenica, quindi, mi sono armata di tutta la mia buona volontà, pronta ad accettare un’ulteriore eventuale sconfitta. Il destino ha voluto che questa volta fossi più fortunata e quindi… eccomi qui a condividere la deliziosa ricetta!

20130217-225902

……………………………………………………..

Muffin alla marmellata

Per preparare 6 muffin grandi (oppure 8 un po’ più piccolini) occorrono:

250 grammi di farina
1 bustina di lievito vanigilato per dolci
200 grammi di zucchero
100 ml di latte
2 uova
100 grammi di burro
pochissima marmellata (io ho utilizzato quella alle ciliegie)

Mescolate in una terrina la farina setacciata con il lievito e lo zucchero, mentre in un’altra sbattete le uova, alle quali poi aggiungete il latte e il burro fuso (ma non troppo caldo)!
Quindi incorporate poco alla volta la miscela di farina, lievito e zucchero e mescolate. Dovreste ottenere un composto abbastanza denso.
Per cucinare i muffin, io ho utilizzato degli stampi in silicone. Per facilitare l’uscita indenne dei muffin dagli stampini, consiglio comunque di dare loro una leggera imburrata.
Riempite quindi gli stampini per metà e create un piccolo buchino dove posizionerete un cucchiaino di marmellata. Coprite quindi con il restante impasto, senza arrivare proprio fino al bordo dello stampino, altrimenti l’impasto, lievitando, scivolerà giù dai bordi, rovinando (come è successo a me) la forma a funghetto caratteristica dei muffin!
Cucinate quindi a forno normale (non ventilato) per almeno 40 min. A cottura ultimata, fate comunque la prova dello stuzzicadenti!
Lasciate quindi raffreddare fuori dal forno e togliete i dolcetti dallo stampino con molta delicatezza.

Ora non resta che assaggiarli!

Macarons: tanto rumore per nulla?


La moda del momento, in fatto di cucina, sono certamente i macarons: non si parla d’altro in trasmissioni, riviste e blog di cucina…
Per i meno informati, i macarons non sono altro che delle meringhe unite a due a due da uno strato di marmellata o crema ganache. Nelle pasticcerie vengono spesso presentati in mille gusti e mille colori diversi e questo, certamente, li rende molto invitanti, oltre a rappresentare una raffinata idea per uno spuntino pomeridiano, accompagnati al thé!

Qualche giorno fa, per la consueta colazione del venerdì tra colleghi prima di entrare un ufficio, una collega ne ha portato un piccolo vassoio acquistato in pasticceria.
L’impatto visivo è stato sicuramente d’effetto: una decina di piccoli pasticcini colorati, che fanno tornare bambini, come davanti ad una scatola di pastelli nuovi!
Ho afferrato quello che mi intrigava di più: era rosa e prometteva dolci sapori di frutti rossi… Ma la delusione era dietro l’angolo… Purtroppo le mie aspettative erano forse troppo elevate, dopo tutto questo parlare, ma devo ammettere che l’ho trovato, allo stesso tempo, troppo dolce seppur quasi insapore…
Quello che è certo, però, è che un giorno proverò a confezionare i macarons con le mie mani. Vedremo allora se siamo proprio destinati a non innamorarci…