My tasty London trip! – Seconda Parte


Nella prima parte del report sul mio viaggio a Londra, vi raccontavo come sono rimasta stupita del proliferare di catene di ogni genere: caffetterie, ristoranti (pseudo) italiani, giapponesi, fino ai classici pub inglesi. Tutti riuniti in vaste (e onnipresenti) reti in franchising.

A chi vuole però conoscere il lato più autentico del cibo Londinese, consiglio però di andare a fare un giro in uno dei numerosi mercati alimentari della capitale inglese, dove si può davvero trovare di tutto!

Io ho approfittato di una meravigliosa giornata di sole il sabato mattina per andare a fare un giro al mercatino di Portobello Road, nel caratteristico quartiere di Notting Hill.

Contrariamente a quello che mi aspettavo di trovare, non c’erano solo frutta e verdura fresca, o funghi non proprio di stagione…

2014.03.08_05982014.03.08_0597

… la maggior parte delle bancarelle vendeva invece cibo da consumare durante la passeggiata, come queste simpatiche spirali di patate fritte, cotte al momento!

2014.03.08_0580

… oppure deliziosi paninibrioches, muffin, brownies torte

2014.03.08_0586 2014.03.08_05882014.03.08_0584 2014.03.08_0589

… ma anche prodotti artigianali, come insaccati, marmellate e conserve

2014.03.08_0581 2014.03.08_05912014.03.08_0593

… fino a veri e propri piatti elaborati, come ad esempio la paella, anche questa preparata al momento!

2014.03.08_0594 2014.03.08_0595

Infine una piccola chicca: non sono carine queste shopping bags?

2014.03.08_0601

Vi siete persi la prima parte del mio foto reportage? Lo trovate cliccando qui!

2014.03.09_0739 2014.03.07_0365 2014.03.07_0288

My tasty London trip! – Prima parte


Vi ho fatto aspettare, ma finalmente eccomi tornata! Tornata sul blog perché, ahimè, da Londra son tornata già da un bel po’! E’ stata solo una breve toccata e fuga, ma intensa e rigenerante!

2014.03.09_09422014.03.07_02882014.03.09_0742

Eccomi quindi con la prima parte del mio foto-reportage di questo weekend oltremanica, durante il quale ovviamente ho prestato particolare attenzione ai cibi tipici, ai ristorantini e alle abitudini alimentari di un luogo tanto vicino geograficamente ma anche per molti aspetti così diverso dall’Italia.

A chi arriva per la prima volta a Londra balza sicuramente all’occhio il proliferare delle catene: da Starbucks a Caffé Nero, da Pret à Manger a EAT, da Le Pain Quotidien a Costa Coffee. Ma anche molti dei classici pub inglesi, nonostante spesso le insegne non riportino il nome della catena, fanno anch’essi parte di una vasta rete di locali in franchising.

2014.03.09_0736

Da dove posso quindi iniziare la prima parte del mio reportage? Certamente raccontandovi e facendovi vedere quello che ho assaggiato, a partire dal tipico piatto londinese: fish & chips, ovvero pesce con patatine fritte, declinato come merluzzo impanato e fritto (cod & chips), crocchette di gamberetti (shrimp croquettes), o tortini al salmone (salmon pies).

2014.03.07_0365 2014.03.07_03672014.03.09_0962

Tra gli starters (l’equivalente dei nostri antipasti), quello che mi è piaciuto di più è stato un piatto composto da qualche sottile fetta di salmone affumicato, accompagnata da pane nero e da una salsina a base di burro ed erba cipollina!

2014.03.08_0729

Non solo pesce però! Un altro piatto che mi è piaciuto molto è stato un ottimo spezzatino di manzo stracotto nella birra scura, racchiuso in una crosta di pasta brisée. Il tutto accompagnato da purè e piselli al vapore, da condire con il sughetto di cottura dello spezzatino! Da leccarsi i baffi!

2014.03.08_0639

Ovvio che l’accompagnamento ideale di questi piatti è una pinta di ottima birra locale!

Il lato dolce non è però mancato! Nonostante la tipica usanza inglese per la colazione sia di prendere uova, salsiccia, pomodori e fagioli, non sono riuscita a vincere la mia preferenza per il dolce nella prima parte della giornata!

Questa è l’ottima colazione che ho fatto da Le Pain Quotidien (ve ne parlerò nei prossimi post…): cornetto alle mandorle con succo d’arancia biologico.

2014.03.08_0546

E questa invece la colazione da Starbucks: cappuccino (e devo dire che era ottimo!) con un delizioso muffin al cacao, con cuore al cioccolato fondente e deliziose pepite di cioccolato!

2014.03.09_0739

A presto! Per le prossime puntate!

Il saluto della Regina…


Qualche giorno fa, di ritorno da un viaggio di lavoro in Giappone, una mia collega mi ha portato questo simpatico regalo.

20130312-183748.jpg

E’ una statuetta della regina Elisabetta II, che squote leggermente la mano a mo’ di saluto, ricaricata da una piccolissima cella ad energia solare posta sulla borsetta! Non la trovate simpaticissima?

Ne avevo vista una di simile a Londra, in un coloratissimo negozietto di Carnaby Street. Mi ricordo che, a suo tempo, ero rimasta molto stupita dai simpatici gadget Pylones. Nello store online di questo marchio francese, trovate anche molti oggetti per la cucina. Buono shopping!

2011.03.17_308
2011.03.17_335
2011.03.17_340
2011.03.17_336