Stupire con poca fatica: pasta al pesto di pistacchi e gamberoni!


Le promesse sono fatte per non essere mantenute… Non ricordo dove ho sentito questa frase, ma, almeno limitatamente a questo blog, purtroppo sento che ahimè mi rappresenta! Mi ero ripromessa di pubblicare almeno un post a settimana, ma è già passato più di un mese dall’ultima volta che mi sono fatta sentire. A mia discolpa, posso dire che i miei pochi momenti liberi spesso non coincidono con le altrettanto rare occasioni in cui posso usufruire di una connessione decente! Ma non voglio cercare scuse. Questo blog è nato anche come quaderno di appunti per le mie ricette e troppo spesso mi ritrovo a cercare di ricordare quali erano gli ingredienti per quella torta che tanto mi era piaciuta… Quindi bando alle ciance: è ora di rimettersi in carreggiata!

Le vacanze di Natale sono state per me un piacevole momento di pausa per sperimentare in cucina. Quella di cui vi parlerò è una ricetta che ho provato più volte, ma che non sempre mi ha entusiasmato perché non riuscivo a trovare l’equilibrio di sapori che cercavo. Ora che finalmente sono arrivata ad un risultato soddisfacente, appunto qui, per me e anche per chi mi segue, gli ingredienti e le giuste dosi per ottenere un piatto molto sfizioso con poca fatica. Questo infatti è il classico piatto che permette di fare un figurone con gli ospiti, senza dover a tutti i costi passare mezza giornata sui fornelli! Ecco quindi la mia pasta con pesto di pistacchi e gamberoni!

20161230_131512

……………………………….

Pasta con pesto di pistacchi e gamberoni

Per preparare 4 porzioni:
360 grammi di pasta di grano duro di Gragnano (nella mia ricetta, qui fotografata, ho usato le Casarecce Garofalo)
100 grammi di pistacchi (pesati prima di essere sgusciati)
20 grammi di pinoli
uno spicchio e mezzo di aglio
4 cucchiai di olio e.v.o.
500 grammi di gamberoni
60 ml di vino bianco

Innanzitutto, sgusciate i pistacchi e togliete la pellicina. Metteteli nel mixer con i pinoli, mezzo spicchio di aglio e 4 cucchiai di olio extravergine di oliva. Azionate il mixer a velocità non troppo elevata, a scatti, per poter ottenere un pesto della cremosità desiderata. Al bisogno, aggiungete un altro paio di cucchiai di olio per ottenere un pesto un po’ più liquido.
Nel frattempo, fate dorare uno spicchio di aglio con qualche cucchiaio di olio di oliva in un’ampia padella. Togliete quindi l’aglio e aggiungete i gamberoni, che avrete precedentemente lavato, sgusciato e tagliato a pezzettoni. Se vi fa piacere, evitate di sgusciare  e tagliare 4 dei gamberoni, togliendo solo la testa. Versate quindi il vino bianco e lasciatelo evaporare a fiamma elevata, quindi coprite e terminate la cottura dei gamberoni (attenzione a non cuocerli troppo, altrimenti diventeranno gommosi!).
Lessate la pasta e scolatela mentre è ancora al dente. Completate la cottura nella padella nella quale avete cotto i gamberoni. Condite quindi con il pesto di pistacchi e decorate con i gamberoni interi.

Facile, no? Buon appetito!

Pasta zucchine & pancetta: per cuochi in crisi di ispirazione!


Durante l’estate, spesso la pigrizia la fa da padrona e non mi piace spendere parecchio tempo ai fornelli. Il mio frigorifero è però sempre provvisto di alcuni ingredienti “passe-partout” che posso utilizzare trasversalmente per diverse tipologie di piatti, come ad esempio frutta e verdura fresche di stagione.

Qualche giorno fa, in mancanza di ispirazione, come molte volte ho aperto il frigo e ho cercato di pensare a qualcosa di commestibile che potevo preparare con ciò che avevo a casa (ve l’ho detto che sono pigra, no? Perfino andare al supermercato è terribilmente impegnativo e cerco di farlo il meno spesso possibile…)! Ecco che i miei occhi puntano un bel po’ di zucchine: l’orto quest’anno è stato parecchio generoso! Poi vedo una fetta grossa di pancetta: anche questa può essere buona… Potrei preparare una pasta!
Ecco quindi che cosa ho preparato per pranzo!

20130717-132726.jpg

………………………………..

Pasta zucchine e pancetta

Per 4 persone occorrono:
due zucchine medie non troppo mature
una fetta di pancetta (meglio se affumicata) spessa
olio extravergine di oliva q.b.
sale q.b.
pepe q.b.
250 grammi di tagliatelle o strozzapreti

Lavate le zucchine e tagliatele a cubetti di circa 1,5 centimetri di lato. Mettetele in una padella, salate e pepate a piacimento e versate un filo di olio di oliva. Cuocete a fuoco medio con il coperchio per una decina di minuti o comunque finché non saranno morbide. Non aggiungete acqua o altro olio: tenendo la pentola coperta, le zucchine rilasceranno la loro acqua e si cuoceranno con essa.
Nel frattempo, tagliate la pancetta a cubetti. Volete fare prima? Comprate una confezione di pancetta a cubetti! Aggiungete la pancetta alle zucchine solo pochi minuti prima che sia cotta la pasta, altrimenti diventerà troppo dura.
Cuocete la pasta in abbondante acqua salata bollente e scolatela. Fate quindi saltare nella padella con le zucchine e la pancetta.
Il vostro primo piatto “di emergenza” da preparare quando siete in crisi di ispirazione (o semplicemente pigri) è già pronto!

Buon appetito!

20130717-132737.jpg

Voglia d’estate: Spaghetti pomodorini e bottarga


Finalmente un po’ di sole… Le previsioni per i prossimi giorni preannunciano altre nuvole ed altra pioggia, ma voglio godermi l’aria tiepida, la leggera brezza e i caldi raggi solari almeno per oggi…
Esco in giardino ed assaporo finalmente questo squarcio di primavera che (meteorologicamente) si sta rivelando quantomai lenta ad arrivare quest’anno…
Basta poco e già sulla pelle sento il profumo della melanina… Non vedo l’ora arrivi l’estate!!!

IMG_4303[1]

Per celebrare questa meravigliosa giornata, oggi a pranzo mi sono concessa un primo piatto che porta con sé il gusto delle vacanze e dell’estate: spaghetti conditi con pomodorini e bottarga, che avevo acquistato in Sicilia durante le mie ultime vacanze estive! Eccovi la ricetta!

IMG_4307[1]

IMG_4308[1]

……………………………

Spaghetti con pomodorini e bottarga

Per 4 persone occorrono:
320 grammi di spaghetti
250 grammi di pomodorini ciliegini o datterini
uno spicchio d’aglio
olio extravergine d’oliva q.b.
peperoncino q.b.
4 cucchiaini abbondanti di bottarga grattugiata

In una padella non troppo piccola, mettete a soffriggere l’olio con uno spicchio d’aglio. Non appena questo sarà dorato, rimuovetelo dall’olio bollente, aggiungete una spolveratina di peperoncino (dosi a seconda del vostro gusto personale) e lasciate raffreddare. Lavate i pomodorini e tagliateli in quattro parti. Quando l’olio si sarà raffreddato, buttate i pomodorini nella padella, accendete il fuoco a fiamma lenta e fate saltare per qualche minuto.
Fate cuocere la pasta, lasciandola abbastanza al dente. Scolatela e versatela nella padella, aggiungendo quattro cucchiaini abbondanti di bottarga già grattugiata (anche in questo caso, aumentate o diminuite la dose a seconda dei vostri gusti). Fate saltare per un paio di minuti, fino a cottura completata e servite!

IMG_4295[1]

Il pranzo della domenica: bigoli di pasta fresca al sugo di porcini e salsiccia


Sul finire dell’estate, i miei genitori amano recarsi sui monti vicini per la raccolta dei porcini. Io no. Io sono un’imbranata totale e anche se andassi a sbattere addosso ad un porcino alto un metro e mezzo, probabilmente non me ne accorgerei! E’ però molto bello quando, tornando a casa con il loro cestino, facciamo la conta del bottino e assaporiamo il gradevole profumo di sottobosco… La mia mamma poi solitamente li cucina e li conserva in freezer dividendoli in tanti vasetti. Un giorno, le chiederò la ricetta e ve la posterò.

Ogni tanto, mi piace andare a “rubare” un vasetto di questi squisiti funghi e utilizzarli per cucinare dei sughi per la pasta. Di domenica, infatti, solitamente ho un po’ più di tempo per preparare i miei manicaretti preferiti e sbizzarrirmi in cucina. Ecco quindi cosa ho preparato per il pranzo di oggi: bigoli di pasta fresca al sugo di porcini e salsiccia!

…………………………..

Bigoli di pasta fresca al sugo di porcini e salsiccia:

Per quattro persone occorrono:
mezza cipolla piccola
200 grammi di funghi porcini già cotti
una salsiccia non molto grande
200 ml di passata di pomodoro
500 grammi di bigoli di pasta fresca

In un’ampia padella, soffriggete la cipolla tagliata finemente con un filo di olio d’oliva. Aggiungete quindi i porcini e fate saltare per qualche minuto.
Nel frattempo, aiutandovi con una forchetta, riducete la salsiccia in poltiglia e aggiungetela ai funghi. Mescolate per qualche minuto, andando a separare il più possibile i pezzettini di salsiccia, altrimenti si agglomereranno in un unico blocco.
Aggiungete infine il sugo di pomodoro e condite con pepe e peperoncino. Coprite e lasciate cuocere a fuoco lento per una ventina di minuti.
Nel frattempo, portate a bollore l’acqua e salate. Cuocete la pasta per una decina di minuti e, una volta scolata, fatela saltare con il sugo preparato.

Buon appetito!