Distillerie Poli: quando la storia di una famiglia diventa una realtà imprenditoriale


Domenica 27 novembre, in occasione di Open Factory, ho avuto la piacevole opportunità di poter visitare le Distillerie Poli a Schiavon (in provincia di Vicenza).

Conoscevo da tempo la Grappa Poli, tuttavia non avevo mai avuto l’occasione di poter visitare la distilleria.


La storia della distilleria è fortemente legata alle vicende della famiglia Poli stessa, ad oggi tutt’ora coinvolta direttamente nella gestione, nella ricerca e nella produzione.

La visita si è snodata attraverso le diverse fasi produttive, dalla distillazione, all’invecchiamento, all’imbottigliamento. Le descrizioni tecniche sono state intervallate da interessanti aneddoti sulla famiglia Poli. Dai racconti è emersa la profonda passione di tutta la famiglia per il mondo della distillazione artigianale, caratterizzata dal rispetto dei tempi e delle fasi della tradizione, che assicurano l’eccellente qualità della grappa.

2016-11-27_018
2016-11-27_027
2016-11-27_033

Al termine del tour tra alambicchi, enormi cisterne per l’invecchiamento, tunnel e cantine colmi di botti in legno, abbiamo potuto degustare l’aperitivo della famiglia Poli: l’Airone Rosso!

2016-11-27_037
2016-11-27_038

Vi ho incuriositi? Nel caso in cui vogliate visitare la distilleria, è possibile farlo sia durante la settimana, sia durante il weekend, prenotandola anticipatamente.

Distillerie Poli
Via Marconi, 46 – Schiavon (Vicenza)
tel: 0444 66 50 07
@: info@poligrappa.com
web: http://www.poligrappa.com/ita/
Facebook: Pagina Ufficiale Poli Grappa
Instagram: Poli Grappa

Tiriamo un po’ le somme…


Da buona statistica non posso che condividere il rapporto annuale sul mio blog… scusandomi con i miei lettori per la scarsa presenza degli ultimi tempi, ma promettendo a breve (spero!) tanti nuovi contenuti!
Felice 2015 a tutti voi!

I folletti delle statistiche di WordPress.com hanno preparato un rapporto annuale 2014 per questo blog.

Ecco un estratto:

La sala concerti del teatro dell’opera di Sydney contiene 2.700 spettatori. Questo blog è stato visitato circa 19.000 volte in 2014. Se fosse un concerto al teatro dell’opera di Sydney, servirebbero circa 7 spettacoli con tutto esaurito per permettere a così tante persone di vederlo.

Clicca qui per vedere il rapporto completo.

Vo’ Gustando 2014: passeggiata eno-gastronomica tra i vigneti dei Colli Euganei


Già l’anno scorso vi ho parlato di Vo’ Gustando, la passeggiata eno-gastronomica alla scoperta dei vini e dei sapori tipici dei Colli Euganei.

La quarta edizione avrà luogo domenica 18 maggio 2014, con partenza dalla piazza di Vo’ Euganeo. Le iscrizioni apriranno domani, martedì 15 aprile 2014: vi consiglio di affrettarvi, in quanto nelle precedenti edizioni i posti sono andati esauriti in pochi giorni!

Trovate maggiori informazioni nel sito del comune di Vo’ Euganeo.

Vi lascio riproponendovi qualche foto della prima edizione.

AGGIORNAMENTO: i 1.000 posti disponibili sono già stati esauriti!

2011.05.08_056 2011.05.08_013 2011.05.08_004 2011.05.08_034

My tasty London trip! – Seconda Parte


Nella prima parte del report sul mio viaggio a Londra, vi raccontavo come sono rimasta stupita del proliferare di catene di ogni genere: caffetterie, ristoranti (pseudo) italiani, giapponesi, fino ai classici pub inglesi. Tutti riuniti in vaste (e onnipresenti) reti in franchising.

A chi vuole però conoscere il lato più autentico del cibo Londinese, consiglio però di andare a fare un giro in uno dei numerosi mercati alimentari della capitale inglese, dove si può davvero trovare di tutto!

Io ho approfittato di una meravigliosa giornata di sole il sabato mattina per andare a fare un giro al mercatino di Portobello Road, nel caratteristico quartiere di Notting Hill.

Contrariamente a quello che mi aspettavo di trovare, non c’erano solo frutta e verdura fresca, o funghi non proprio di stagione…

2014.03.08_05982014.03.08_0597

… la maggior parte delle bancarelle vendeva invece cibo da consumare durante la passeggiata, come queste simpatiche spirali di patate fritte, cotte al momento!

2014.03.08_0580

… oppure deliziosi paninibrioches, muffin, brownies torte

2014.03.08_0586 2014.03.08_05882014.03.08_0584 2014.03.08_0589

… ma anche prodotti artigianali, come insaccati, marmellate e conserve

2014.03.08_0581 2014.03.08_05912014.03.08_0593

… fino a veri e propri piatti elaborati, come ad esempio la paella, anche questa preparata al momento!

2014.03.08_0594 2014.03.08_0595

Infine una piccola chicca: non sono carine queste shopping bags?

2014.03.08_0601

Vi siete persi la prima parte del mio foto reportage? Lo trovate cliccando qui!

2014.03.09_0739 2014.03.07_0365 2014.03.07_0288

Il Giro del Belgio alla Montecchia!


Il titolo della serata è emblematico: Il Giro del Belgio (a tutta birra)!

Giovedì 10 aprile, a partire dalle ore 20.30, presso il bistrot ABC Montecchia verrà proposta una serata di approfondimento sulle birre di quella che è una delle zone di maggior prestigio per la produzione della birra artigianale di altissima qualità.
Lo chef Massimiliano Alajmo ha studiato un menu ad hoc per accompagnare al meglio queste birre:

Fiori di sambuco fritti, con Liefmans Fruitesse
Pizza di riso nero alla griglia con burrata, erbette di campo e culaccia, con Blanche des Honnelles
Risotto al pepe verde, asparagi e fumo, che verrà accompagnato da una St. Bernardus Triple 7
Carrè di maiale in pancetta con salsa al balsamico, spuma al curry e patate alla cipolla, da degustare con una Rochefort 6
Roquefort, briciole croccanti di polenta e miele allo zafferano, con Dupont Bon Veux Chimay Grande Reserve
Ed infine Pan d’olio dolce alla fava di tonka

Il costo della cena è di 50 euro (o di 45 euro per i possessori della Alajmo card). Per maggiori informazioni, visitate il sito ufficiale Alajmo.it.

timthumb

Vuoi saperne di più sulla famiglia Alajmo e sul Ristorante La Montecchia di Selvazzano Dentro (Padova)? Leggi la mia recensione!

VinNatur: vini naturali in degustazione a Vicenza


 “Il succo della terra”. Questo è il titolo dell’undicesima edizione di VinNatur, la manifestazione dedicata alla scoperta dei vini naturali.

In programma da sabato 5 a lunedì 7 aprile 2014 nello splendido scenario di Villa Favorita a Sarego, in provincia di Vicenza, VinNatur è la più importante manifestazione di vini naturali in Europa. Essa riunisce viticoltori europei che hanno l’obiettivo di condividere le tecniche e le esperienze per produrre vino in maniera naturale, sia in vigna che in cantina, e di divulgare la cultura del “terroir”. Ogni visitatore potrà incontrare e conoscere i produttori stessi, nonché acquistare direttamente dagli stessi il vino in degustazione.

La mostra sarà aperta ai visitatori sabato 5 e domenica 6 aprile, dalle 10 alle 18, mentre lunedì 7 aprile dalle 11 alle 18. Il costo del biglietto giornaliero è di 20€, comprensivi di guida della manifestazione e bicchiere da degustazione.

Per maggiori informazioni, visitate il sito ufficiale della manifestazione!

Vinnatur2014_Favorita_small-424x600

Torna la Primavera del Prosecco!


Quest’anno arrivo un po’ tardi, ma sono ancora in tempo per parlarvi della Primavera del Prosecco (ve ne avevo già parlato l’anno scorso nel post che trovate cliccando qui). La manifestazione, iniziata sabato 15 marzo 2014, si protrarrà fino a mercoledì 2 giugno ed avrà luogo nelle colline del trevigiano, tra Valdobbiadene e Conegliano.

In programma passeggiate, mostre, visite guidate alle cantine e manifestazioni volte all’approfondimento della conoscenza del vino (Prosecco di Valdobbiadene DOCG, ma non solo) e dei territori.

primaveraprosecco

Per maggiori informazioni, per scoprire il programma, le cantine aderenti e i vari eventi, visitate il sito ufficiale www.primaveradelprosecco.it, dal quale si può anche scaricare un’interessante guida in pdf.

My tasty London trip! – Prima parte


Vi ho fatto aspettare, ma finalmente eccomi tornata! Tornata sul blog perché, ahimè, da Londra son tornata già da un bel po’! E’ stata solo una breve toccata e fuga, ma intensa e rigenerante!

2014.03.09_09422014.03.07_02882014.03.09_0742

Eccomi quindi con la prima parte del mio foto-reportage di questo weekend oltremanica, durante il quale ovviamente ho prestato particolare attenzione ai cibi tipici, ai ristorantini e alle abitudini alimentari di un luogo tanto vicino geograficamente ma anche per molti aspetti così diverso dall’Italia.

A chi arriva per la prima volta a Londra balza sicuramente all’occhio il proliferare delle catene: da Starbucks a Caffé Nero, da Pret à Manger a EAT, da Le Pain Quotidien a Costa Coffee. Ma anche molti dei classici pub inglesi, nonostante spesso le insegne non riportino il nome della catena, fanno anch’essi parte di una vasta rete di locali in franchising.

2014.03.09_0736

Da dove posso quindi iniziare la prima parte del mio reportage? Certamente raccontandovi e facendovi vedere quello che ho assaggiato, a partire dal tipico piatto londinese: fish & chips, ovvero pesce con patatine fritte, declinato come merluzzo impanato e fritto (cod & chips), crocchette di gamberetti (shrimp croquettes), o tortini al salmone (salmon pies).

2014.03.07_0365 2014.03.07_03672014.03.09_0962

Tra gli starters (l’equivalente dei nostri antipasti), quello che mi è piaciuto di più è stato un piatto composto da qualche sottile fetta di salmone affumicato, accompagnata da pane nero e da una salsina a base di burro ed erba cipollina!

2014.03.08_0729

Non solo pesce però! Un altro piatto che mi è piaciuto molto è stato un ottimo spezzatino di manzo stracotto nella birra scura, racchiuso in una crosta di pasta brisée. Il tutto accompagnato da purè e piselli al vapore, da condire con il sughetto di cottura dello spezzatino! Da leccarsi i baffi!

2014.03.08_0639

Ovvio che l’accompagnamento ideale di questi piatti è una pinta di ottima birra locale!

Il lato dolce non è però mancato! Nonostante la tipica usanza inglese per la colazione sia di prendere uova, salsiccia, pomodori e fagioli, non sono riuscita a vincere la mia preferenza per il dolce nella prima parte della giornata!

Questa è l’ottima colazione che ho fatto da Le Pain Quotidien (ve ne parlerò nei prossimi post…): cornetto alle mandorle con succo d’arancia biologico.

2014.03.08_0546

E questa invece la colazione da Starbucks: cappuccino (e devo dire che era ottimo!) con un delizioso muffin al cacao, con cuore al cioccolato fondente e deliziose pepite di cioccolato!

2014.03.09_0739

A presto! Per le prossime puntate!

La cuisine de Julie


Qualche giorno fa, a pranzo, una mia collega mi ha parlato di Julie. Julie è una simpatica signora francese che vive in Italia, precisamente a Bassano del Grappa (la famosa cittadina in provincia di Vicenza) da 7 anni. Ha deciso di fare della sua passione un lavoro, creando un’associazione culturale che organizza corsi di cucina: la Cuisine de Julie, appunto.

Incuriosita, ho cercato subito la sua pagina Facebook e il suo blog (poteva non averli?!!) e sono rimasta affascinata da questa bellissima iniziativa. Julie organizza corsi di gruppo per imparare a cucinare piatti tipici francesi o internazionali (che lei scopre nei suoi viaggi) oppure offre la sua esperienza come Personal Chef a domicilio.

Vi lascio con un paio di foto prese dal suo blog e dalla sua pagina Facebook, per farvi venire un po’ di curiosità!