Luigi Zolin Cibo: atmosfera d’altri tempi


Qualche settimana fa, per festeggiare l’ultimo giorno di lavoro prima delle vacanze di Natale con i colleghi, ci siamo recati in un piccolo ristorantino nel centro storico di Sandrigo, in provincia di Vicenza. 

Luigi Zolin Cibo (questo il nome della piccola trattoria) non è certamente facile da individuare: l’insegna posizionata fuori dal locale è infatti ancora quella del negozio di ferramenta storico preesistente. Sbirciando attraverso la porta o le vetrine, inoltre, si nota inizialmente il grande tavolo in legno, sul quale sono posizionati prodotti alimentari artigianali, come in una vecchia bottega di alimentari. Solo gli osservatori più attenti riusciranno a notare che si tratta anche di un locale in cui consumare del cibo e non solo acquistarlo!

Foto tratta dal sito web del locale

Ma procediamo con ordine. Difficile definire chi è Luigi Zolin: per farvi un’idea, andate a visitare il suo sito ufficiale, dove trovate un riassunto dei campi un cui fa spaziare la propria creatività, dalla moda al cibo.

Come anticipato, entrando nel locale non si può fare a meno di notare come esso voglia essere, al tempo stesso, un piccolo bistrot e un negozio di prodotti alimentari artigianali, molto simile ad una vecchia bottega degli anni ’50. Lo stile è semplice, anche se si percepisce immediatamente la cura quasi maniacale dei dettagli, studiati per trasmettere a chi entra un caldo senso di accoglienza ed ospitalità.

La cucina a vista si affaccia sulla prima delle due sale, dove appunto è situato un grande tavolo colmo di rare delikatessen, un grande tavolo da pranzo per circa 12 persone e qualche piccolo tavolino. Nella seconda sala, invece, vi sono 4 tavoli di diverse dimensioni per ospitare un’altra ventina di persone. Considerate le dimensioni del locale, è consigliatissima la prenotazione.

I tavoli in legno grezzo vengono ingentiliti da centrotavola di fiori freschi; le tovaglie in tessuto vengono sostituite da tovagliette di carta. Il pane è di produzione propria e viene servito in piccole pagnottine ancora calde, all’olio, alle noci o alle olive.

Per ciascun commensale vi è inoltre un piccolo vassoio con sale&pepe e monoporzioni di olio d’oliva ed aceto balsamico di Modena.

Al nostro arrivo ci viene servito un antipastino di gamberi accompagnati da una deliziosa salsa. Successivamente ordiniamo una porzione di spaghetti ai frutti di mare.

L’unico neo sono i tempi di attesa: purtroppo non siamo riusciti a prendere il caffè (che solitamente viene servito direttamente dalla moka): il locale era al completo e i tempi di rientro in ufficio non ci hanno permesso di fermarci ulteriormente. Essendoci stata una sola volta, non posso determinare se la lentezza del servizio fosse dovuta all’affollamento del ristorante piuttosto che invece si tratti a tutti gli effetti di una caratteristica del locale. Anche se la motivazione fosse quest’ultima, resta comunque un bel posto in cui lasciarsi trasportare dall’atmosfera retrò, senza fretta, di un pranzo o una cena o, perché no, anche all’ora del thé.

Luigi Zolin Cibo
Via Roma, 14 – Sandrigo (Vicenza)
tel: 0444 75 05 42
@: cibo@luigizolin.it
web: www.luigizolin.it/it/home-cibo-it

Annunci

4 thoughts on “Luigi Zolin Cibo: atmosfera d’altri tempi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...