Cosa regalo a Natale? Un libro di sogni!


Non è che propriamente impazzisco per i libri di ricette. Sono spesso un collage di tante belle foto colorate, che però poi si traducono in ingredienti introvabili, strumenti che solo un esperto cuoco o pasticcere possiede, procedimenti lunghi e complicati. In pratica, le ricette, già durante la fase di lettura, si preannunciano per il loro risultato disastroso! Ovviamente parlo a nome mio e delle persone imbranate ai fornelli come me, non certamente per conto di chi è nato sapendo usare il sac-à-poche e come prima parola ha pronunciato “KitchenAid”!

C’è un libro che però fa eccezione e che ho fortemente voluto nella mia libreria. E’ ormai uscito da qualche mese (per la precisione dal 24 di settembre). L’ho vanamente cercato nelle librerie della mia zona, che però hanno probabilmente privilegiato i soliti nomi noti, finché non ho ceduto ed ho infranto uno dei miei tabù più grandi: l’ho acquistato su Internet. Dovete sapere, infatti, che sono sempre stata una grande amante dei libri e per me la visita in libreria ha qualcosa di sacro: prima di sceglierlo, un libro va sfogliato, annusato, toccato. Acquistarlo su Internet non era per me concepibile. Ma per questo ho fatto un’eccezione!

Sto parlando di “Le ricette di Maghetta Streghetta”, ovvero il primo libro di Grazia-Giulia Guardo (meglio conosciuta come Iaia), che, come recita il retro di copertina è “una delle più amate e originali food blogger della rete”, anche se lei non lo ammetterebbe mai. Non avete ancora capito chi è? Spiegarlo è difficile, ma penso che il migliore dei modi per conoscerla sia proprio andare ad esplorare il suo angolo di mondo, che lei condivide quotidianamente con i suoi lettori su www.gikitchen.wordpress.com.

Ricordate Ceci n’est pas une pipe (Questa non è una pipa), il famoso quadro di Matisse? La provocazione dell’autore sta proprio nell’invitare chi guarda il quadro a spingersi oltre l’oggetto rappresentato.
Allo stesso modo, Iaia scrive nel suo blogGiKitchen La Cucina di Gi Non è un Food Blog. Sono Fumetti e Etti di Fumo”. Ad un primo impatto, infatti, il suo può essere considerato un food blog, ovvero una raccolta di ricette su web. Ad un primo impatto. Ma a chi legge i suoi post, risulta subito evidente che Gikitchen è anche e soprattutto una raccolta di sogni. Frammenti di vita conditi da una ineguagliabile dose di fantasia e di speranza. Piccole ali per volare via dalla monotonia quotidiana. Questo è Gikitchen. O almeno, è quello che rappresenta per me.

Ecco perché “Le ricette di Maghetta Streghetta”, al contrario di altri libri di ricette, mi piace così tanto. Perché le ricette che contiene sono solo il pretesto per raccontare storie, far pensare, dare spunti. Le ricette, inoltre, sono spiegate in maniera chiara e spesso sono solo il punto di partenza per tante altre creazioni (culinarie e non).

Perché regalarlo (o regalarselo) quindi a Natale? Perché non può non piacere. Vi serve un’altra motivazione? L’autrice ha deciso di devolvere il suo compenso all’Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro. Un libro bello e buono! In tutti i sensi!

Buona lettura!

Annunci

14 thoughts on “Cosa regalo a Natale? Un libro di sogni!

  1. Sai che non conoscevo questo blog? Vado subito a vedere, da come ne parli mi sembra molto carino! E anche il libro, di conseguenza. Se poi c’è anche l’intento benefico, ancora meglio! Ottima idea regalo!

  2. Pingback: Torta in tazza al cioccolato: una bontà… “esplosiva”! | cookinlove

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...