Esperimenti di cucina etnica: riso venere con zucchine e gamberetti


Ho assaggiato il riso venere per la prima volta 4 o 5 anni fa, quando in pausa pranzo si usciva con i colleghi per un pasto veloce nei caffè della zona. Non avevo mai visto questa varietà di riso scuro e sono subito rimasta incuriosita. Essendo poi una grande amante dei gamberetti, non ho potuto non provarlo! E’ stata subito una gran scoperta: non solo il suo abbinamento con zucchine e gamberetti era a dir poco perfetto, ma anche il riso aveva un suo gusto proprio molto caratteristico.

Per chi non lo avesse mai assaggiato, o magari mai nemmeno visto, il riso venere è un riso originario della Cina, ma che ormai viene coltivato anche in Italia, nella pianura Padana. Il suo nome deriva dal fatto che gli antichi imperatori cinesi credevano che avesse particolari proprietà nutrizionali ed afrodisiache. Se sul secondo punto potrebbero esserci dei dubbi, è invece scientificamente provato che il riso venere è ricco di fibra e fosforo e contiene inoltre calcio, ferro, zinco e selenio.

Volendo in questi giorni provare a cimentarmi in qualcosa di nuovo, ho provato a sperimentare la mia versione del riso venere con zucchine e gamberetti.
Premetto che, non conoscendo la ricetta originale, ho preferito preparare i vari ingredienti separatamente come li preparo di solito e, successivamente, andare poi ad unire il tutto. Il risultato non era per niente male! Provatelo e fatemi sapere!

20130807-102619

…………………………..

Riso venere con zucchine e gamberetti

Per preparare 4 porzioni di riso occorrono:
300 grammi di riso venere
200 grammi di gamberetti sgusciati
mezzo bicchiere di vino bianco
2 zucchine di medie dimensioni
1 spicchio d’aglio
sale q.b.
pepe q.b.
olio extravergine d’oliva q.b.

Lessate il riso in abbondante acqua salata. Curiosando su internet, ho trovato pareri discordanti circa i tempi di cottura. Personalmente, ho utilizzato Riso Gallo, che cuoce in soli 18 minuti (in alcune ricette avevo letto persino 45!).
Scolatelo e passatelo sotto acqua fredda, in modo da fermare la cottura.
In una padella, fate rosolare uno spicchio d’aglio in poco olio extravergine d’oliva. Quando l’aglio sarà ben dorato, gettatelo e spegnete la fiamma. Nel frattempo, lavate i gamberetti e scolateli. Versateli nell’olio già insaporito quando sarà freddo e fateli rosolare per un paio di minuti. Quindi versate il vino bianco e fatelo evaporare.
Lavate le zucchine e tagliatele a cubetti non troppo grandi (1 centimetro di lato circa). In una padella a parte, versate i cubetti di zucchina, insaporendo con sale, pepe e un filo di olio extravergine d’oliva. Cuocete con il coperchio per una quindicina di minuti: non sarà necessario aggiungere acqua, in quanto le zucchine sprigioneranno il liquido in esse contenuto.
Unite riso, zucchine e gamberetti e fate saltare in padella per un paio di minuti. Condite con un filo d’olio d’oliva e servite.
Ecco pronto il vostro piatto etnico facile facile! Buon appetito!

Annunci

10 thoughts on “Esperimenti di cucina etnica: riso venere con zucchine e gamberetti

    • Ciao! Rispondo con qualche giorno di ritardo a causa ferie… 😉
      Allora, nel frattempo l’hai provato? Ti assicuro che è veramente buono. Condimento a parte (su internet trovi davvero molte versioni), ha già di suo un gusto buonissimo, anche condito con solo dell’olio extravergine di oliva.
      Fammi sapere se ti piace! 🙂
      A presto!

      • Macchè, non ho ancora provato…i miei tempi sono notoriamente biblici… Ma un passo avanti l’ho fatto: ho trovato la collocazione negli scaffali del supermercato! 😉

      • Beh, anche questo è un inizio! Pure io ho dovuto guardare attentamente: purtroppo non è molto diffuso e non in tutti i supermercati si riesce a trovarlo!
        Attendo il tuo feedback non appena l’avrai provato allora! A presto! 😉
        Ilenia

  1. Pingback: Esperimenti in cucina: risotto al basilico e limone! | cookinlove

  2. Pingback: Riso Venere con salmone e pomodorini: per chi non vuole salutare l’estate! | cookinlove

  3. Pingback: Al contadino non far sapere… quanto è buono il riso Venere con gorgonzola, noci e pere! | cookinlove

  4. Pingback: Idee per il menu di San Valentino: non è mai troppo presto per organizzarsi! | cookinlove

  5. Pingback: Sapori invernali: riso venere con Asiago e radicchio rosso di Treviso IGP | cookinlove

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...