Campari in gelatina: let’s party!


Un po’ di tempo fa, sbirciando qua e là nei blog di cucina, mi sono imbattuta in un interessantissima ricetta proposta da Racconti di Cucina: il Campari in gelatina!
L’idea mi ha subito intrigato: un drink che non si beve ma si mangia? Considerata poi la mia passione per il Campari, come potevo non provarlo? Alla prima occasione utile, quindi, mi sono cimentata in questo esperimento…

L’unica cosa che mi spaventava un pochino era il fatto che fino ad allora non avevo mai utilizzato la colla di pesce nelle mie preparazioni (ve l’avevo detto che non sono una professionista!) e quindi non sapevo bene cosa potermi aspettare… Se anche voi non l’avete mai utilizzata, posso assicurarvi che non c’è nulla di complicato nell’utilizzare la gelatina; se invece siete già degli esperti… siete sicuri che vi trovate nel blog giusto?!?
Scherzi a parte, la gelatina è veramente un’ottima alleata in cucina e mi sta già stuzzicando la fantasia per molti altri esperimenti! Chissà che non ne esca qualcos’altro di interessante, che potrei poi suggerirvi…

Ma veniamo alla ricetta: rispetto all’originale proposta da Racconti di cucina, ho apportato due modifiche:
1. anziché la spremuta di arance, ho utilizzato il succo d’arancia bionda: considerata la stagione, non ero sicura che le arance fossero di ottima qualità, quindi ho preferito optare per il succo di frutta
2. ho ridotto la quantità di gelatina: nella ricetta originale erano indicati 18 grammi, ma in una confezione da 12 grammi ho trovato scritto “dose per 500 grammi di gelatina” e quindi mi sono tenuta più bassa
Con entrambe le modifiche, la ricetta ha funzionato alla grande!

20130615-134423.jpg

……………………..

Campari in gelatina

Per preparare una ventina di bicchieri di gelatina al Campari occorrono:
400 ml di Campari
100 ml di succo d’arancia bionda
100 grammi di zucchero
100 ml di acqua
12 g di colla di pesce in fogli

Mettete innanzitutto a bagno i fogli di gelatina in un po’ di acqua fredda, almeno mezz’ora prima di iniziare con la preparazione.
In una pentola non proprio piccolissima, versate l’acqua e lo zucchero. Accendete il gas, a fiamma molto lenta, ed iniziate a mescolare, finché lo zucchero sarà completamente sciolto. Avrete così ottenuto uno sciroppo.
Versate quindi il succo d’arancia e il Campari e mescolate.
Aggiungete quindi la gelatina ben strizzata e mescolate, tenendo sempre la fiamma molto bassa: il composto non dovrà infatti arrivare mai all’ebollizione. Cuocete per 4 minuti, sempre mescolando, quindi versate nei bicchierini.
Mettete in frigorifero i bicchierini per almeno 2-3 ore prima di servirli.
Già fatto?

Cercate altre idee per un aperitivo? Date un’occhiata ai miei stuzzichini a base di pasta sfoglia:
Mini-croissant allo speck
Fagottini piccanti al formaggio
Riccioli di sfoglia alle erbette

20130615-134411.jpg

20130615-134434.jpg

Annunci

8 thoughts on “Campari in gelatina: let’s party!

    • Ciao Silva e benvenuta! Che brava! Per me la gelatina è stata una scoperta, ma devo dire che mi ha già stuzzicato un altro paio di idee. Io l’ho servita già porzionata nei bicchierini. Ho scelto quelli in plastica perché l’ho preparata per una ventina di persone e non avevo bicchieri in vetro a sufficienza. Purtroppo al supermercato ho trovato solo quelli piccoli bianchi (quelli che vedi nelle foto), ma so che ne esistono anche trasparenti, più eleganti. Se invece devi prepararla per meno persone, puoi pure usare i bicchierini in vetro, che certamente sono più piacevoli da vedere! Fammi sapere come viene!
      A presto! Ilenia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...